InAbruzzo.com

- http://www.inabruzzo.com -



Di Zia, i funerali e il dolore

30 aprile 2014 @ 18:01 Categoria: Cronaca

Pescara – “Che Gianfranco possa avere quella pace che gli e’ mancata nell’ultimo periodo. Questo non e’ il momento dei discorsi ma della preghiera e dell’affidamento alla misericordia infinita di Dio. Presso il Signore c’e sempre tanta pace”. Sono le parole che don Achille Villanucci ha usato nell’omelia durante i funerali di Gianfranco Di Zio, il 48enne che domenica si e’ dato fuoco ed e’ morto carbonizzato con sua figlia di 5 anni, Neyda, deceduta con lui sotto gli occhi della mamma e ex convivente di Di Zio, Ena Pietrangelo. Sapendo che “le parole sono insufficienti” don Achille ha invitato tutti ad “essere tutti piu’ vicini a chi soffre e a chi passa un brutto periodo. Gesu’ ci dice fate il bene, fatelo a tutti e fatelo sempre”, ha proseguito rifacendosi al Vangelo di Matteo. E ancora: “l’amore crea la pace e con l’amore stiamo tutti meglio. Gianfranco ha concluso la sua vita terrena ma noi ci siamo ancora e dobbiamo fare del bene a tutti”. Partendo poi dal presupposto che “siamo tutti peccatori e tutti dobbiamo chiedere perdono al Signore” don Achille ha aggiunto che la comunita’ parrocchiale di San Giuseppe “si stringe attorno a tutti i parenti di Gianfranco ed esprime loro le condoglianze condividendone il dolore”. Domani a Cepagatti i funerali della piccola Neyda. Di lei, oggi, non e’ stato pronunciato neppure il nome. Circa duecento tra parenti e amici dell’uomo si sono stretti ai parenti in silenzio, in un dolore composto.


URL: http://www.inabruzzo.com/?p=204518



Copyright © 2009 InAbruzzo.com. All rights reserved.