InAbruzzo.com

- http://www.inabruzzo.com -



Castiglione: “Chiodi risponde con fatti”

30 settembre 2011 @ 16:06 Categoria: Politica

L’Aquila – DI STEFANO SUI FONDI FAS – “Ancora una volta il presidente Chiodi risponde con fatti concreti alle critiche, strumentali e senza fondamento, che sono state espresse circa l’approvazione dei Fondi Fas”. Lo afferma il vicepresidente e assessore allo Sviluppo economico, Alfredo Castiglione, dopo il via libera del CIPE all’intero Par-Fas dell’Abruzzo. Con lo strumento di programmazione “si e’ provveduto a dar supporto allo sviluppo della nostra terra – sottolinea Castiglione- attraverso azioni tese a favorire la competitivita’, la ricerca, lo sviluppo e l’innovazione delle nostre imprese. Sono state programmate politiche per il capitale umano e per i giovani, 200 milioni di euro per trasporti logistica e telecomunicazioni, abbiamo pensato anche alla tutela dell’ambiente e del territorio non tralasciando le politiche per la coesione sociale e quella territoriale. Ancora una volta – continua l’assessore allo Sviluppo economico – si dimostra come le strategie di sviluppo e le idee tese al rafforzamento complessivo del tessuto economico, infrastrutturale, ambientale e sociale della nostra Regione siano di altissimo profilo, e le progettualita’ presenti all’interno del PAR si combinino perfettamente con le linee di indirizzo previste nell’ambito delle programmazione regionale e finanziate dai Fondi Strutturali in dotazione e le cui risultanze sono testimoniate dai dati che lo Svimez ha fornito solo qualche giorno fa. Voglio condividere la mia soddisfazione con quella dei componenti il Patto per lo Sviluppo, con i quali adesso si apriranno confronti serrati, per rendere ottimale l’utilizzo delle risorse”. “Le sfide per l’Abruzzo – conclude Castiglione- sono, per le imprese, quelle di continuare il percorso intrapreso verso una nuova frontiera segnata da momenti di aggregazione; per il sistema creditizio, quello di avere un polmone finanziario che comportera’ l’aumento del capitale di rischio di consorzi fidi; per il mondo della ricerca e dell’Universita’ quello di fornire le condizioni favorevoli per generare il giusto valore aggiunto di cui abbiamo bisogno. Con l’approvazione dei FAS la Regione Abruzzo avra’ con il territorio, con i sindacati e con le associazioni di categoria un approccio sistemico, fatto di progetti che vanno al di la’ del ciclo elettorale, perche’ all’interno i processi di cooperazione tra tutti i soggetti economico sociali. Il modello che sta portando avanti Gianni Chiodi con la sua giunta rappresenta una realta’ che sta rompendo quanto e’ stato fatto nel passato, quando si sono distrutte risorse per finanziare modelli basati sull’indebitamento”.

DI STEFANO – “Il via libera del Cipe ai 607 milioni di fondi Fas segna un punto di svolta per l’Abruzzo e apre le porte a una nuova stagione di sviluppo”. Lo afferma il vice coordinatore regionale del Popolo della liberta’, il senatore Fabrizio Di Stefano, dopo la notizia del risultato raggiunto a Roma dal governatore, Gianni Chiodi, sui fondi per le aree sottoutilizzate. “Adesso – dice il senatore – e’ fondamentale programmare la spesa delle risorse in maniera celere per dare impulso e sostegno all’economia regionale che, seppur nell’ambito della crisi generale, mostra segni di tenuta”. “Con i fondi Fas la Regione potra’ ottenere un doppio obiettivo – sostiene l’esponente del Pdl – aumentare la fiducia nelle Istituzioni da parte del mondo produttivo abruzzese, e creare le condizioni per nuovi investimenti”. “E’ un grande risultato – conclude Di Stefano – per cui tutti gli abruzzesi dovrebbero gioire; purtroppo pero’ c’e’ chi, fino a ieri, ha sperato in un fallimento dell’azione di Chiodi e, nonostante l’esito positivo del Cipe, continua a parlare di soldi solo sulla carta. E’ l’ennesimo boccone amaro che la sinistra, compreso qualche menagramo mio collega del Parlamento, deve ingoiare. Conviene che ci faccia l’abitudine, perche’ l’impegno del centrodestra per gli abruzzesi portera’ ad altri traguardi importanti”.


URL: http://www.inabruzzo.com/?p=93272



Copyright © 2009 InAbruzzo.com. All rights reserved.