InAbruzzo.com

- https://www.inabruzzo.com -



COISP, rinnovata fiducia a Li Calzi

6 maggio 2013 @ 16:52 Categoria: Cronaca

[1]L’Aquila – (Servizio fotografico su convegno) – Si è svolto il convegno – organizzato dal COISP – sindacato indipendente di Polizia – dal tema “Doppio lavoro e attività extraprofessionale, una materia questa molto delicata relativamente ai dipendenti pubblici. L’iniziativa è stata fortemente voluta per far luce sulle concrete possibilità, per i poliziotti, di affiancare alla loro occupazione principale, a forte rilevanza sociale, altre attività lecite ed autorizzate, che non contrastino con le norme, i regolamenti e la deontologia della Polizia di Stato. [2]Una nutrita schiera di appartenenti alle Forze dell’Ordine, ai Vigili del Fuoco del CONAPO, alla Polizia Municipale oltre ed alcuni dipendenti pubblici della scuola e degli enti locali, hanno assistito all’esposizione delle norme sulle incompatibilità, che vietano ai pubblici dipendenti di effettuare altre professioni ma anche alla possibilità, in alcuni casi, di poter effettuare “prestazioni professionali occasionali”, magistralmente descritte dal relatore Massimiliano Acerra.
Al convegno hanno preso parte anche rappresentati della CGIL Funzione Pubblica e delle RSU scuola, nonché la Senatrice Enza Blundo, foto, che si è detta felice di poter partecipare ad eventi di questo genere ed ha apprezzato l’iniziativa del COISP in quanto consapevole della difficoltà di trattare temi scottanti come il doppio lavoro dei dipendenti pubblici, (ma il problema è reale ed il Parlamento prima o poi dovrà occuparsene).
Il segretario Generale del COISP Franco Maccari a conclusione dei lavori non ha potuto che sottolineare come il lavoro che non c’è, sia anche un problema di ordine pubblico, che innesca tensioni sociali che poi si riversano sui poliziotti chiamati a garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.
A Santino Li Calzi, segretario aquilano del COISP e moderatore dell’incontro, è poi toccata la sintesi della giornata ed a tal fine ha dichiarato che “il doppio lavoro non dovrebbe esistere perché illegale, ma è anche vero che gli stipendi degli impiegati, sia pubblici che privati, sono fermi da anni, il potere d’acquisto ha eroso ulteriormente i salari e pertanto trovare soluzioni alternative è diventata un’esigenza vitale, inoltre è risaputo che in Italia il lavoro nero è una realtà e dunque o ci comportiamo come gli struzzi, che non vogliono vedere la realtà, oppure come noi ci auspichiamo bisogna prendere coscienza del problema e provare a regolamentarlo, forse si avrebbe il duplice risultato di aumentare gli introiti dell’erario e far emergere il lavoro nero con conseguente maggior serenità per chi lo effettua”.
Nel pomeriggio si è poi svolto il Congresso Provinciale del COISP dove sono stati ripercorsi, con un video, 5 anni di attività sindacale, dove il COISP aquilano è stato certamente protagonista di alcune importanti battaglie come la determinazione nel voler incontrare l’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi,in occasione della visita del 29 settembre del 2009, per consegnargli una nota sulla situazione in cui operavano i poliziotti aquilani, nonché le continue lotte sulla restituzione delle tasse.
Il COISP è stato l’unico sindacato di Polizia a recarsi a Roma per la manifestazione del 7 luglio 2010 per protestare contro la restituzione delle tasse. Inoltre come non ricordare le lunghe ed estenuanti attività intraprese a favore dei colleghi poliziotti aggregati – anche in questo caso il COISP cercò (stavolta non riuscendo nell’impresa) di incontrare il Presidente della Repubblica in occasione dell’inaugurazione dell’Auditorium del parco il 7 ottobre 2012, al fine di consegnargli una lettera sulla vicenda. Numerose sono poi state le manifestazioni a sostegno della categoria contro i Governi che si sono succeduti e che indistintamente non hanno perso occasione per “tagliare” le risorse al comparto sicurezza. Il COISP aquilano si è poi distinto oltre che nella difesa degli interessi della categoria anche nelle attività di sostegno alle popolazioni colpite da calamità naturali a partire dalle popolazioni siciliane, venete e liguri colpite dalle alluvioni ma anche quelle dell’Emilia che hanno condiviso con noi l’esperienza del terremoto. Altro doloroso capitolo, sempre tra le priorità del COISP, le vittime di qualsiasi violenza, dal ricordo delle stragi mafiose, alle vittime della strada (protesta dei fiori rossi), le vittime di “femminicidio”, quest’ultime ricordate deponendo fiori per Orjeta Boshti a San Valentino e partecipando al “ONE BILLION RISING”, manifestazione mondiale a sostegno delle donne vittime di violenze oppure vittime innocenti come Melissa Bassi, la studentessa di Brindisi uccisa mentre andava a scuola.
Al termine i delegati hanno rinnovato la fiducia a Santino Li Calzi, quale Segretario Generale del COISP aquilano, che sarà coadiuvato dai Segretari Provinciali Romano Emanuela e Fusco Alessandro per la segreteria provinciale dell’Aquila, Renzo Buttari responsabile per la Polizia Stradale, Agnitelli Vincenzo e Francesco Lotito per la Valle Peligna, mentre il responsabile della Marsica Carlo Corazza sarà delegato al Congresso Nazionale che si terrà il 21, 22 e 23 giugno prossimo a Vicenza.
Santino Li Calzi dopo l’elezione si è detto felice di poter continuare ad essere punto di riferimento per moltissimi poliziotti e promette di mettere in campo tutto l’impegno possibile per programmare un futuro sempre più incisivo, gettando le basi per raggiungere risultati sempre più ambiziosi”.


URL: https://www.inabruzzo.com/?p=164912

URLs in this post:

[1] Image: https://www.inabruzzo.com/wp-content/uploads/2013/05/13.jpg

[2] Image: https://www.inabruzzo.com/wp-content/uploads/2013/05/page1.jpg



Copyright © 2009 InAbruzzo.com. All rights reserved.