InAbruzzo.com

- https://www.inabruzzo.com -



Rotonde per tutti i gusti e bisogni

30 giugno 2014 @ 17:38 Categoria: Cronaca

[1]Ofena – Scrive Dino Rossi del Cospa: “In Abruzzo ed in particolare a L’Aquila le rotonde ci sono per tutti i gusti, da quelle con le montagne russe a quelle con le porte scorrevole, per finire a quelle condite al rosmarino, senza contare quelle in cemento armato adatte a demolire le auto che ci finiscono contro.
Abbiamo scoperto che all’Aquila esistono veri geni dell’ingegneria per la progettazione delle strade e delle rotatorie, ingeneri di grido veramente preparati con lauree piccanti, i quali pur di mettere a frutto le loro doti, se ne inventano di tutti i gusti e necessità. Dove c’era una volata la rotatoria: ve la ricordate? In effetti, forse l’unica e famosa rotonda, si trovava a l’Aquila, dove tutti si davano appuntamento, anche gli amanti dell’epoca. Nonostante fu realizzata negli anni 70, il progettista molto più sveglio e preparato, in quanto la vecchia rotatoria era nel rispetto delle normative UE, quando l’Europa era ancora un miraggio, addirittura nel rispetto del nuovo codice della strada.
Oggi, ne è stato progetta e realizzata una nuova, costata migliaia di euro dall’amministrazione Cialente, ma completamente fuori norma, ma forse nel rispetto delle esigenze clientelari. Speriamo che il nuovo vice sindaco dell’Aquila legga!! Cosa da non credere!! Il codice della strada vieta i dossi artificiali in prossimità degli incroci, sulle strade dove passano i mezzi di soccorso e le forze dell’ordine. Ebbene, in questa nova rotonda, ci sono dossi come montagne russe senza essere nemmeno segnalati, ma lo cosa più grave è che si trovano in prossimità del comando provinciale dei carabinieri, della guardia di Finanza e l’ospedale San Salvatore. Se poi vogliamo andare verso Pescara, magari con un mezzo fuori sagoma, ci dobbiamo assicurare di avere le chiavi in tasca per poter aprire le porte zebrate delle rotatorie nei pressi di Bazzano, che tutti notano ma non sanno a cosa servono.
Mi sembra giusto che per finire, ci voglia un po’ di condimento!! Ecco che arriviamo sul nuovo tratto della ss 17 , dove le rotonde nascono come funghi, su una strada di collegamento a scorrimento veloce. Una strada un tempo dritta, ora diventata tutte curve e rotonde. Perché le curve? Lo prevede le norme UE, qualcuno avrebbe detto!! Perché le strade dritte inducono alla sonnolenza. Mah! Ma se in Abruzzo abbiamo tutte strade di montagne con tutte curve!!! A che serve altre curve? Roba da matti!! Ecco che dopo qualche metro quando l’automobilista si rilassa arrivano le rotonde, ma questa volta al rosmarino! Dopo tutti questi disagi, alfine di addolcire i malcapitati conducenti, hanno pensato bene di condire le rotonde con il rosmarino. Infatti, in questi giorni, si sono visti mezzi all’opera per la sistemazione delle rotatorie lungo il nuovo tratto delle ss17 ed abbellirle con piante di alto pregio, lavande e rosmarino. “Il rosmarino è una pianta che ama il sole, il caldo e l’aria quindi sono piante che devono essere coltivate all’aperto, anche in vaso, purchè siano tenute in un balcone o in un davanzale. Crescono molto bene lungo le zone litoranee del mediterraneo e tollerano senza alcuna difficoltà l’aria salmastra. E’ preferibile però che siano localizzate in zone riparate da eventuali venti freddi che potrebbero sopraggiungere con l’inverno. Temperature al di sotto di 10-15 °C sono mal tollerate specialmente se la pianta ha già un certo numero di anni. “
Perché il rosmarino a Navelli? Cè forse il mare e noi agricoltori non ce ne siamo mai accorti?
Molto probabilmente gli agronomi di oggi hanno scambiato il giallo del grano maturo per la sabbia del mare, ecco la risposta alle nostre domande!! Il problema che la piana di Navelli assomiglia un po’ alla Siberia, in inverno raggiunge quasi -20, ci chiediamo da buon coltivatori chi sia stato l’agronomo da consigliare questa pianta assai delicata, costata circa 400 mila euro!!
A questo punto sarebbe stato meglio piantarci tante piante di pepe, così il conto oltre ad essere salato per i contribuenti l’avrebbero avuto anche piccante!


URL: https://www.inabruzzo.com/?p=211286

URLs in this post:

[1] Image: https://www.inabruzzo.com/wp-content/uploads/2014/06/rosmarino-se-volete.jpg



Copyright © 2009 InAbruzzo.com. All rights reserved.