InAbruzzo.com

- https://www.inabruzzo.com -



Improvvisamente!!!…E allora cambiamo

26 aprile 2011 @ 11:45 Categoria: Dai Lettori

[1]L’Aquila – (di Vincenzo Vittorini) Improvvisamente arriva un tremore della terra, terribile, infinito, devastante e ti strappa una figlia e una moglie, una sorella e una mamma per Federico, e ti ritrovi, insieme a lui, a vivere diversamente una vita diversa.
Improvvisamente, tutti gli anni costruiti insieme con la donna che ami vengono distrutti. Vengono distrutti i nostri sogni di una vita insieme fino alla fine con l’obiettivo di far crescere i nostri figli ed aprirli alla vita.
Improvvisamente i pochi anni che hai passato con la tua piccola Bambi vengono cancellati e tutti i sogni che avevi per lei, per la tua principessina, vengono distrutti.
Improvvisamente un ragazzo, privato dei suoi amori più grandi, diventa uomo e ti aiuta ad andare avanti.
Improvvisamente rivedi i 27 anni passati insieme ad una donna fantastica che ti scorrono davanti agli occhi, velocissimi.
Improvvisamente vedi e rivedi nella tua mente ogni attimo dell’altra vita.
Improvvisamente ripiombi nel buio di quella notte maledetta, ogni notte, quando chiudi gli occhi: prima sognavo a colori, ora c’è il buio, il nero.
Improvvisamente vedi e rivedi i momenti belli della nostra vita in quattro.
Improvvisamente ti rendi conto che tutto è cambiato e che non tornerà mai più.
Ed è proprio il mai più che fa male, malissimo. Ti distrugge l’anima. Ti fa stare male fisicamente.
Ma cerchi di reagire e di andare avanti. Ed allora il ricordo, il non dimenticare mai l’altra vita è vitale per questa nuova e diversa vita.
Ma ti mancano profondamente le piccole cose di tutti i giorni normali prima delle 3.32 del 6 Aprile 2009.
Ti manca il sorriso di tua moglie, la tua forza, attimo per attimo durante la giornata. Ti manca il sorriso di tua figlia che ti spinge ad andare oltre ogni ostacolo. Ti manca il sorriso sereno, di allora, di Federico, carico di amore dato e ricevuto dalle sue due persone speciali: la mamma e la sorellina.
Ti manca il tornare a casa stanco ed a volte arrabbiato, ma poi vedevi il loro immenso amore, chiassoso, per te e ti passava tutto.
Ti manca il ritmo della vita familiare che a volte poteva essere anche noioso, ma che racchiudeva tutto il nostro essere uniti contro tutte le avversità.
Ti manca lo svegliarti con la tua Lei vicino e ti mancano le coccole della vita a due.
Ti mancano le corse verso il lettone della tua bimba e del tuo bimbo e le ore passate a cantare, raccontare, lottare…
Ti manca il calore della tua casa, il tuo rifugio, che pensi ti protegga e li protegga e invece ti tradisce e le porta via con la sua distruzione.
Ti mancano le ansie, i problemi, le incazzature dell’altra vita.
E rivorresti tutto! Magari poter riavvolgere il nastro…
Ed allora non capisci come nessuno sposi le tue battaglie, le nostre battaglie, per la sicurezza di tutti noi, per la prevenzione, per evitare che tutto ciò che manca a te non manchi mai ad altri.
Ed allora non capisci perché tutti sono presi sempre da falsi problemi e dal correre dietro problematiche di pochi e non di tutti.
E lotti!!!
Lotti con Loro e per Loro affinché dalla loro fine possa nascere un nuovo inizio per tutti che ti aiuterebbe a sopportare meglio la loro assenza fisica.
Ma ti accorgi che il mondo gira attorno ad altre cose, ad altri valori che non pongono la salvaguardia della vita umana al centro di tutto ma solo l’affarismo, il denaro. Ma è proprio per l’affarismo, il dio denaro e tutto il malaffare, che regna sovrano, che le mie stelle e le altre 307 stelle non ci sono più.
Ed allora cambiamo!!!!


URL: https://www.inabruzzo.com/?p=74493

URLs in this post:

[1] Image: https://www.inabruzzo.com/wp-content/uploads/2010/12/vittorini-vincenzo.jpg



Copyright © 2009 InAbruzzo.com. All rights reserved.